Se il Congresso americano voterà contro l'intervento in Siria, la Francia non interverrà da sola. Lo ha detto il presidente della Repubblica, François Hollande.

La Francia sta prendendo "tutti i provvedimenti" necessari in risposta alle minacce del presidente della Siria Bashar al-Assad, che ieri ha dichiarato che lo Stato francese è oggi "nemico" del popolo siriano, ha affermato Hollande, durante una conferenza stampa a fianco del presidente tedesco Joachim Gauck.

Il premier, alla ricerca di una coalizione per intervenire militarmente in Siria, ha anche esortato oggi l'Europa a unirsi sulla questione siriana, dicendosi poi fiducioso che essa "lo farà".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.