Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Migliaia di siriani si sono rifugiati in questi ultimi due giorni in Libano per sfuggire ai sempre più devastanti combattimenti tra governativi siriani e ribelli nei pressi della frontiera. Lo ha reso noto oggi il ministro degli Affari sociali libanese.

I profughi hanno abbandonato soprattutto la regione montuosa di Qalamun, settore strategico a nord di Damasco dove ribelli e soldati stanno ammassando truppe.

"Da ieri sera un gran numero di famiglie siriane sono fuggite verso la regione della Bekaa, nel Libano orientale, in particolare ad Aarsal dove sono arrivate 1.200 famiglie", ha spiegato il ministro aggiungendo che i fuggiaschi arrivato soprattutto dalle province di Homs e di Qalamun.

Autorità libanesi e personale dell'Onu stanno cercando di trovare una sistemazione a queste migliaia di nuovi profughi che hanno attraversato il confine in auto, in moto o anche a piedi.

Abbiamo "urgente bisogno di aiuti dalla comunità internazionale", ha detto Ahmad al Hojairi, responsabile locale della città libanese sunnita di Aarsal, frontaliera con la Siria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS