Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli esperti dell'Organizzazione per la proibizione della armi chimiche (Opac) hanno cominciato oggi la distruzione sia degli arsenali sia dei centri di produzione di gas tossici in Siria. Lo ha detto all'ANSA un funzionario della missione congiunta Opac-Nazioni Unite a Damasco, precisando che la prima fase dell'operazione durerà un mese

Il primo passo per la distruzione della armi chimiche è stata la presentazione della lista dei siti da parte del governo di Damasco all'Opac, il mese scorso, ha sottolineato il funzionario. "Oggi - ha aggiunto - è cominciata la fase operativa, con la squadra che si è recata in un sito per verificare e distruggere il materiale dichiarato". L'intero arsenale chimico siriano deve essere distrutto entro metà 2014, in base all'accordo russo-americano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS