Navigation

Siria, iniziata terza missione di pattugliamento russo-turca

I curdi hanno reagito con proteste. KEYSTONE/AP/BADERKHAN AHMAD sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2019 - 10:35
(Keystone-ATS)

La polizia militare russa e le guardie di frontiera turche hanno iniziato oggi una terza missione congiunta di pattugliamento nel nord-est della Siria "in un nuovo distretto di confine diverse decine di chilometri a nord-est di Qamishli".

Lo riferisce il ministero della fifesa russo ripreso dall'agenzia Interfax. Il nuovo percorso di pattugliamento - spiegano da Mosca - va dalla dogana di Deiru Naga verso est lungo il confine turco-siriano.

I media curdi hanno mostrato immagini di nuove proteste della popolazione locale, che hanno lanciato pietre contro i tank di Ankara, come già avvenuto con i precedenti pattugliamenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.