Navigation

Siria: Iran, contrari a postazioni militari turche nel nord

L'Iran si oppone alla creazione di postazioni militari turche nel nord-est della Siria a seguito dell'operazione contro le milizie curde. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Abbas Mousavi (nella foto). KEYSTONE/AP/VAHID SALEMI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 ottobre 2019 - 12:43
(Keystone-ATS)

L'Iran si oppone alla creazione di postazioni militari turche nel nord-est della Siria a seguito dell'operazione contro le milizie curde. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Abbas Mousavi.

"L'Iran ha svolto un ruolo attivo nei colloqui sulla situazione siriana e ritiene che l'integrità territoriale della Siria, alleato chiave dell'Iran nella regione, debba essere rispettata", ha aggiunto Mousavi, auspicando una soluzione della crisi per via diplomatica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.