Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Siamo molto pessimisti, e di questo abbiamo informato gli Usa, su una potenziale cessazione delle ostilità in Siria per la fine di questa settimana". Lo ha detto il ministro della difesa di Israele Moshè Yaalon intervenendo alla Conferenza sulla sicurezza a Monaco.

"Sfortunatamente - ha aggiunto - credo che assisteremo ad una cronica instabilità per un lungo periodo di tempo". Per Yaalon ci sono anche dubbi sulla possibilità di unificare la Siria: "sappiamo come fare una frittata da un uovo, ma non come fare un uovo da una frittata".

Ram Ben-Barak, direttore generale dell'intelligence del ministero, ha sostenuto che la partizione del paese "è l'unica soluzione possibile". Del resto Yaalon ha detto che Israele - pur favorevole all'intesa appena raggiunta - vede "che in Siria si realizzeranno delle enclave: Alawistan, Siria Kurdistan, Siria Drusistan. Potranno cooperare o combattersi l'una contro l'altra".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS