Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario di Stato Kerry

/AP/FRANK FRANKLIN II

(sda-ats)

"Ci stiamo avvicinando ad una zona di comprensione" per il rinnovo di un cessate il fuoco in Siria, ma c'è ancora lavoro da fare. Lo ha detto il segretario di Stato americano John Kerry oggi a Ginevra.

Kerry si è espresso prima dell'incontro in programma con il ministro degli esteri saudita Adel al-Jubeir.

Kerry, giunto ieri nella città romanda, deve incontrare in giornata anche l'inviato Onu per la Siria Staffan de Mistura, prima di tornare a Washington.

Ieri sera, Kerry ha avuto un colloquio il ministro degli esteri giordano Nasser Judeh e prima della riunione ha sottolineato la "gravità della situazione per quanto riguarda la cessazione delle ostilità" ."La speranza - ha aggiunto - è di compiere qualche progresso.

La risoluzione del Consiglio Onu di sicurezza prevede una cessazione delle ostilità nazionale e l'accesso umanitario per tutto il paese". "Sono ore critiche", ha detto affermano che vi sono contatti diretti con i russi. "Cerchiamo la cooperazione della Russia. Ovviamente speriamo che il regime ascoltati la Russia" e la comunità internazionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS