Navigation

Siria: Lega araba respinge interferenze straniere

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 settembre 2011 - 16:58
(Keystone-ATS)

I media ufficiali siriani affermano che il segretario della Lega Araba, Nabil al Arabi, ha ribadito il rifiuto dell'organizzazione panaraba di "ogni tipo di interferenza straniera negli affari interni siriani".

L'agenzia Sana sintetizza così il messaggio di cui è stato latore stamani a Damasco al Arabi, ricevuto dal presidente Bashar al Assad.

"La Lega Araba ha espresso il suo desiderio di aiutare la Siria nel superare la fase che attraversa, assicurando che la Lega non fungerà in alcun modo da corridoio per decisioni contro ogni Stato arabo".

La visita di al Arabi era stata annullata in extremis mercoledì scorso da Damasco. Secondo fonti diplomatiche del Cairo, il segretario generale era latore di una proposta, ispirata dal Qatar, per mettere le basi di una "transizione pacifica del potere", con l'annuncio entro il 2014 (anno di scadenza dell'attuale mandato di al Assad) di elezioni presidenziali libere, trasparenti e aperte alla competizione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?