Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato liberato fra Dhiyn Azziz, il francescano che era stato rapito nei giorni scorsi in Siria. Lo ha reso noto la Custodia di Terra Santa.

Padre Azziz, 41 anni, parroco di Yacoubieh, era stato sequestrato prima di Natale mentre era in viaggio in taxi di ritorno dalla Turchia, dove era andato a trovare la famiglia lì rifugiata. Il 27 dicembre scorso, la Custodia di Terra Santa riteneva "lecito pensare che sia stato preso da qualche gruppo". Padre Azziz era stato già rapito dai jihadisti nel luglio scorso, ed era riuscito a sfuggire alla detenzione.

Padre Dhiyn Azziz, dell'Ordine dei Frati minori, è nato a Mosul, l'antica Ninive, in Iraq, il 10 Gennaio 1974. Dopo i voti religiosi nel 2002, l'anno successivo si era trasferito in Egitto, dov'è rimasto per diversi anni. Nel 2010 è rientrato nella Custodia di Terra Santa e inviato ad Amman. In seguito è stato trasferito in Siria, a Lattakia. Si era reso poi volontariamente disponibile ad assistere la comunità di Yacoubieh, nella regione dell'Oronte, divenuta particolarmente pericolosa in quanto sotto il controllo di Jaish al-Fatah. Qui era maturato nel luglio scorso il primo sequestro da parte di un gruppo jihadista, da cui il francescano era riuscito a fuggire.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS