Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 27 civili sono stati uccisi nei pressi di Damasco in raid governativi contro località in mano ai ribelli per rappresaglia ad una pioggia di razzi e mortai che aveva colpito la capitale provocando 5 morti e 55 feriti.

Lo riferiscono attivisti citati dal sito del quotidiano libanese Daily Star.

I raid sono stati compiuti da forze del regime su aree della Ghuta orientale, alle porte della capitale, dalle quali erano partiti i razzi e gli obici che avevano colpito quartieri centrali della città. È stato il comando della polizia di Damasco a fornire il bilancio dei bombardamenti compiuti dai ribelli affermando che tra i morti e i feriti vi sono bambini e donne.

Oggi è atteso a Damasco l'arrivo di Mohammad Javad Zarif, ministro degli Esteri dell'Iran, che è il principale alleato e sostenitore, militarmente e finanziariamente, del presidente Bashar al Assad.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS