Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'artiglieria turca ha colpito alcune postazioni delle forze curdo-siriane del Pyd nel nord della Siria. Lo sostiene il quotidiano Yeni Safak. I bombardamenti hanno preso di mira la zona di Azaz, nella provincia di Aleppo.

Nelle scorse ore il premier di Ankara, Ahmet Davutoglu, aveva minacciato un possibile intervento militare contro i curdi in Siria.

Questa settimana il presidente Recep Tayyip Erdogan ha più volte criticato gli Usa perché si rifiutano di definire i curdo-siriani del Pyd "terroristi", come invece fa la Turchia.

Washington ha invece espresso apprezzamento per l'impegno del Pyd sul terreno nella lotta all'Isis. Sulla questione era stato anche convocato l'ambasciatore Usa ad Ankara, John Bass.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS