Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ventitré persone, in maggioranza miliziani di un gruppo ribelle islamista, sono stati uccisi dall'esplosione di un camion-bomba condotto da un attentatore suicida ad Aleppo, nel Nord della Siria.

Lo riferiscono media libanesi citando l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (ong). Secondo un primo bilancio, i morti nell'esplosione, avvenuta nel quartiere di Sukari, sono 19 membri del gruppo Ahrar al Sham e quattro civili.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS