Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Combattenti siriani.

KEYSTONE/AP/BILAL HUSSEIN

(sda-ats)

Le forze siriane di opposizione hanno lanciato oggi una controffensiva contro quelle lealiste nella zona nordoccidentale di Idlib, da giorni investita dall'avanzata dell'esercito governativo sostenuto da Russia e Iran.

Lo riferiscono media panarabi a conferma di quanto affermato da fonti locali sul terreno.

Le fonti e i media affermano che dopo l'avanzata dei giorni scorsi delle truppe governative e dei loro alleati verso l'aeroporto militare di Abu Dhuhur, a sudest di Idlib, gruppi armati delle opposizioni, alcuni dei quali sono affiliati all'ala siriana di Al Qaida, hanno respinto l'offensiva lealista infliggendo perdite al fronte governativo.

Media iraniani, a sostegno della campagna lealista in Siria, confermano queste notizie, accusando la Turchia di appoggiare la controffensiva delle opposizioni attorno all'aeroporto di Abu Dhuhur.

Nei recenti accordi internazionali di Astana, la Russia si era accordata con Iran e Turchia di considerare Idlib una zona di "de-escalation", affidata in larga parte all'influenza e alla presenza militare turca.

I recenti attacchi da parte delle forze governative, sostenute anche da milizie vicine all'Iran e dall'aviazione russa, hanno irrigidito le rispettive posizione dei membri del terzetto (Russia, Iran, Turchia) che dal gennaio del 2017 è formalmente indicato come "garante della tregua" in Siria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS