Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I corpi di due soldati turchi, che risultavano dispersi nel nord della Siria dal 29 novembre, durante alcuni scontri con miliziani dell'Isis, sono stati riportati in Turchia.

Lo scrive l'agenzia statale Anadolu, citando fonti di sicurezza, senza specificare le circostanze della loro morte.

L'esercito di Ankara aveva perso i contatti con i due militari - il sergente di fanteria Kivanc Kasikci e il sergente della gendarmeria Muhammet Duran - nel corso dell'offensiva contro la roccaforte dell'Isis di al Bab.

Dall'avvio a fine agosto dell'operazione dell'esercito turco in Siria, 'Scudo dell'Eufrate', hanno perso la vita almeno 49 soldati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS