Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nelle ultime 24 ore l'aviazione russa ha compiuto 64 raid contro 55 obiettivi dell'Isis in Siria, distruggendo due centri di comando, 29 campi di addestramento, 23 infrastrutture fortificate e diverse postazioni di truppe con equipaggiamento militare.

Lo rende noto il portavoce militare russo Igor Konashenkov.

Tra gli obiettivi colpiti, un'area fortificata dell'Isis vicino ad Aleppo e un centro di comando tra le foreste montane nell'area della provincia di Idlib.

Konashenkov ha sottolineato che i raid russi hanno "ridotto considerevolmente" la forza dei gruppi terroristici in Siria, distruggendo nella fase iniziale dell'operazione "i centri di fornitura più grandi e importanti dell'Isis".

"La crescente intensità delle uscite delle nostra forze aeree è stata alimentata dalla crescita significativa del numero di obiettivi terrestri rilevati dai sistemi di ricognizione aerea e spaziale attraverso il territorio siriano", ha aggiunto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS