Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 1000 autocisterne usate per trasportare il greggio alle raffinerie dell'Isis in Siria sono state distrutte durante i raid aerei russi negli ultimi cinque giorni.

Lo rende noto il ministero della difesa russo. Negli ultimi due giorni, inoltre, sono stati colpiti un importante deposito di petrolio 15 km a sudovest di Raqqa e una raffineria controllata dai terroristi a 50 km da Raqqa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS