Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il capo del dipartimento generale operativo dello Stato maggiore russo Serghiei Rudskoi.

KEYSTONE/AP/PAVEL GOLOVKIN

(sda-ats)

"La guerra civile in Siria si è praticamente fermata" dopo che il 4 maggio ad Astana è stato firmato un memorandum per la creazione delle zone di de-escalation.

Lo ha dichiarato il capo del dipartimento generale operativo dello Stato maggiore russo, generale Serghiei Rudskoi.

Da parte sua il generale Serghiei Surovikin, a capo delle truppe russe in Siria, ha dichiarato che "oltre 3000 miliziani dell'Isis sono stati eliminati" in Siria nell'ultimo mese, "tra cui diverse decine di odiosi comandanti".

"L'operazione per liberare il territorio siriano dai gruppi terroristici Isis e Jabhat al Nusra continuerà fino alla loro completa eliminazione", ha aggiunto il generale russo Surovikin.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS