Tutte le notizie in breve

"Nell'ambito degli sforzi umanitari Israele si sta prendendo cura dei feriti siriani e continuerà a farlo".

Lo ha detto il premier Benjamin Netanyahu nella consueta riunione di governo a Gerusalemme dopo aver ribadito il "pieno appoggio" dello stato ebraico all'attacco Usa in Siria condotto "per ragioni morali" alla luce delle "dure immagini da Idlib".

Netanyahu ha poi rinnovato l'appello alla comunità internazionale a "completare l'impegno" per rimuovere tutte le armi chimiche dalla Siria definendo questa "un'opportunità di cooperazione tra Russia e America in questa specifica area".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve