Ventuno civili, oltre a 12 miliziani dell'Isis, sono stati uccisi in raid aerei delle forze governative siriane ieri a Palmira, città sede di uno dei più importanti siti archeologici al mondo, dal maggio scorso nelle mani dello Stato islamico.

Il bilancio è fornito oggi dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). Tra le vittime civili vi è un numero imprecisato di bambini. Il bilancio sembra destinato ad aggravarsi perché decine di feriti versano in gravi condizioni.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.