Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quaranta morti è il bilancio di scontri avvenuti tra ieri e oggi nel nord della Siria tra lo Stato islamico (Isis) e altri gruppi jihadisti, secondo l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus).

Lo Stato islamico è riuscito ad impadronirsi di alcuni villaggi e della città di Turkman Bareh e Ikhtren, a nord-est di Aleppo, verso il confine con la Turchia, da cui si sono ritirati altri gruppi, tra i quali il Fronte al Nusra, la branca siriana di Al Qaida. I combattimenti continuano intorno al villaggio di Arshaf.

Da mesi ormai proseguono gli scontri nel nord del Paese, sottratto al controllo delle truppe lealiste, tra varie forze jihadiste.

Mentre nel Qalamun, regione a nord-ovest di Damasco lungo il confine con il Libano, i miliziani dell'Isis e quelli del Fronte al Nusra lanciano insieme attacchi contro le forze di Damasco che controllano il territorio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS