Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono 90 i morti, tra guardie degli impianti e miliziani delle forze di autodifesa lealiste, i morti in un attacco compiuto ieri dai jihadisti dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isis) ad un giacimento di gas nella provincia siriana di Homs, secondo quanto riferisce oggi l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus). I jihadisti sono riusciti a impadronirsi del giacimento di al-Shaer, nell'est della provincia. La sorte di altre 270 guardie e miliziani lealisti resta per ora sconosciuta.

L'organizzazione non governativa riferisce di aver ricevuto un video relativo alle conseguenze dell'attacco che mostra decine di uomini uccisi, alcuni dei quali vittime di esecuzioni sommarie. Nelle immagini si vede anche un jihadista che viene indicato come un cittadino tedesco e che parla in arabo e in tedesco.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS