Circa 20 miliziani siriani, tra cui curdi, sostenuti dagli Stati Uniti sono stati uccisi in un agguato teso dall'Isis nell'est della Siria.

Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) secondo cui l'agguato è avvenuto nei pressi di Hajin, tra Dayr az Zor e Abukamal, lungo l'Eufrate.

Da giorni le forze curdo-siriane, sostenute dalla Coalizione anti-Isis a guida Usa hanno lanciato un'offensiva contro l'ultima sacca di resistenza jihadista tra Siria e Iraq.

Ma grazie a una tempesta di sabbia abbattutasi sul fronte nelle ultime ore, i miliziani dell'Isis sono riusciti a tendere un agguato alle forze curde e ai loro alleati locali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.