Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un obice di mortaio lanciato dai ribelli è caduto oggi vicino alle mura della Cittadella di Damasco, secondo l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus). Un altro colpo di mortaio, secondo la stessa fonte, ha colpito incendiandola una fabbrica tessile nel quartiere di Al Dweila.

I combattimenti intorno alla capitale si fanno intanto più intensi, con le forze regolari all'offensiva per cercare di mettere in sicurezza la città. L'Ondus riferisce che nel quartiere di Hajar al Aswad, nella periferia sud non lontano dal campo palestinese di Yarmuk, scontri sono avvenuti tra ribelli e, sull'altro fronte, una coalizione di forze regolari, di miliziani sciiti libanesi Hezbollah e di altri gruppi sciiti non siriani. Da entrambe le parti vi sarebbero perdite. Scontri sono segnalati anche nel quartiere di Barzeh.

Da parte sua la televisione di Stato riferisce che i ribelli hanno colpito con i mortai posizioni delle truppe governative nel sobborgo di Daraya, a sud-ovest di Damasco, controllata in parte dagli insorti e in parte dalle forze regolari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS