Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I "militanti dello Stato Islamico approfittano dell'attenzione mondiale sull'Iraq per avanzare nell'Est della Siria terrorizzando la popolazione, con sgozzamenti e crocifissioni": lo afferma l'Osservatorio siriano per i diritti umani basato a Londra, citato da Bloomberg.

L'Ong parla di almeno due episodi: nella città di al Shafa due oppositori degli estremisti sono stati decapitati. Altre due persone "sono state crocifisse" a al Mayadeen con l'accusa di "aver trattato con gli apostati".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS