Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 4538 persone sono morte nel conflitto civile in Siria nel solo mese di dicembre, secondo un bilancio reso noto oggi dall'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). Tra le vittime figurano 1052 civili, di cui 156 sotto i 18 anni. Sono circa 200'000 i morti nella guerra civile in Siria a partire dal 2011.

Secondo l'Ondus, tra le vittime del mese scorso figurano 1352 combattenti non siriani dello Stato islamico, del Fronte al Nusra, branca siriana di Al Qaida, e di altri gruppi fondamentalisti islamici.

Gli uccisi tra i ribelli e le forze curde dell'Ypg sono almeno 636.

I soldati del regime morti sono stati 682, mentre i membri di milizie filo-governative uccisi sono stati 552. Cinque i miliziani sciiti libanesi di Hezbollah caduti combattendo al fianco delle truppe lealiste, insieme ad altri 65 non siriani arruolati nelle formazioni filo-regime.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS