Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presunto portavoce di al Qaida in Siria e altri 21 miliziani jihadisti sono stati uccisi nel nord della Siria in un raid aereo russo o governativo siriano.

Lo riferisce l'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus) secondo cui Abu Firas as Suri, "portavoce della Jahbhat an Nusra", l'ala siriana di al Qaida, è morto nel bombardamento aereo avvenuto su Kfar Jalis, a nord-ovest di Idlib, capoluogo dell'omonima regione settentrionale siriana. Abu Firas, afferma la fonte, è morto assieme a suo figlio e ad altri 20 miliziani di Jund al Aqsa, un gruppo jihadista affiliato alla Nusra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS