Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Onu fa sapere di aver trovato un accordo con la Siria per indagare sul presunto uso di armi chimiche, senza precisare però se le indagini potranno essere condotte sul posto. Due inviati speciali si sono recati martedì e mercoledì a Damasco dove, si legge in una nota, hanno incontrato il vice-premier ed il ministro degli Esteri.

"Gli incontri sono stati intensi e produttivi e hanno portato ad un accordo su come procedere", si legge nel comunicato. Ake Sellstrom, capo del team di esperti Onu incaricato di indagare sul possibile uso di armi chimiche, e Angela Kane, Alto rappresentante delle Nazioni Unite per il disarmo, forniranno al più presto un rapporto sul loro viaggio in Siria al segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS