Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Alto Commissariato Onu per i diritti umani, Zeid Ràad Al Hussein, ha espresso oggi "massimo allarme" per la situazione ad Aleppo - in Siria - che ha definito "grottesca".

"Circa 51.000 civili sono stati sfollati e 300.000 rischiano di ritrovarsi in stato d'assedio" dall'avvio la settimana scorsa dell'ultima offensiva "delle forze governative, che sarebbe accompagnata da numerosi attacchi aerei russi e siriani", ha affermato Zeid in un comunicato.

La situazione in Siria "sprofonda sempre di più" e alle parti in guerra "apparentemente non interessa minimamente la morte e la distruzione che stanno provocando nel Paese", ha osservato Zeid sottolineando che i colloqui di pace devono riprendere al più presto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS