Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono oltre 100 mila i morti dall'inizio del conflitto in Siria. Lo ha affermato il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon sollecitando, nel suo incontro con il segretario di Stato Usa John Kerry, nuovi sforzi per organizzare la conferenza di pace.

"Più di 100 mila persone sono state uccise, e altri milioni di siriani sono stati sfollati o hanno dovuto rifugiarsi nei Paesi vicini", ha affermato il segretario generale dell'Onu. "Dobbiamo porre fine a questo conflitto e alla violenza", ha continuato, aggiungendo che è "un imperativo che la conferenza Ginevra 2 si tenga il prima possibile".

Ban ha quindi spiegato come nel frattempo Ake Sellstrom, capo del team di esperti Onu incaricato di indagare sul possibile uso di armi chimiche, e Angela Kane, Alto rappresentante delle Nazioni Unite per il disarmo, si sono recati in Siria per discutere le modalità della missione e forniranno un rapporto sulla visita al più presto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS