Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"La Siria non può più produrre né utilizzare armi chimiche". Lo ha annunciato all'ANSA Sausan Ghosheh, portavoce della missione congiunta Opac-Onu per lo smantellamento dell'arsenale chimico di Damasco.

Il 15 novembre il consiglio esecutivo dell'Opac, l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche, si riunirà per "mettere a punto un piano per eliminare anche le scorte di gas tossici" in possesso di Damasco. Lo annunciato all'ANSA Sausan Ghosheh, portavoce della missione congiunta Opac-Onu, ribadendo che gli ispettori resteranno in Siria fino al completamento del loro lavoro previsto entro la metà del 2014.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS