Navigation

Siria: opposizione, 13 morti nella notte e oggi, 197 ieri

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2012 - 12:17
(Keystone-ATS)

Tredici persone sono state uccise negli scontri tra ribelli e forze governative e nei bombardamenti della notte scorsa e di stamane in Siria, secondo i Comitati locali di coordinamento (Lcc) dell'opposizione. Sei delle vittime sono segnalate dalla stessa fonte a Homs, che l'esercito sta cercando di riportare sotto il proprio controllo con una massiccia offensiva.

Ieri, secondo gli Lcc, i morti sono stati 197 in tutto il Paese, di cui 65 a Damasco e nei suoi sobborghi e 53 nella provincia di Aleppo. Ma la fonte non precisa quante sono le vittime civili, quelle tra le forze governative e quelle tra i ribelli.

Intanto Jamal al Ward, uno dei responsabili politici del Consiglio nazionale siriano (Cns), la principale piattaforma dell'opposizione all'estero, ha detto all'agenzia Afp che l'organizzazione intende aprire un ufficio in una parte del territorio siriano sotto il controllo dei ribelli.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?