Navigation

Siria: opposizione, regime sta bombardando di nuovo Hula

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 maggio 2012 - 21:37
(Keystone-ATS)

L'esercito siriano starebbe bombardando di nuovo stasera la città siriana di Hula dove la settimana scorsa sono state massacrate più di cento persone, tra cui moltissimi bambini. Lo riferisce il Consiglio nazionale siriano che chiede agli osservatori dell'Onu di recarsi di nuovo nella città. "Il regime bombarda in questo momento Hula utilizzando carri armati e mortai", afferma in un comunicato l'opposizione siriana.

La popolazione - riferisce l'Osservatorio siriano dei diritti umani - "sta fuggendo in altri villaggi della zona di Hula, per paura di nuove stragi", anche di fronte alle colonne di fumo che si alzano dal villaggio di Taldo, bombardato. "Taldo è sotto il tiro di mitragliatrici pesanti e lancio di razzi da parte delle truppe governative", riporta l'ong.

"Chiediamo agli osservatori dell'Onu - ribadisce il Cns - di recarsi rapidamente nella zona per esercitare pressioni sul regime a cessare i bombardamenti e proteggere i civili che si trovano ancora" nella zona.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?