Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prove di dialogo sulla Siria. Il presidente francese Francois Hollande e il presidente russo Vladimir Putin, a margine del vertice sull'Ucraina all'Eliseo, hanno tentato di "avvicinare i loro punti di vista sulla transizione politica in Siria".

Lo riferiscono fonti dell'Eliseo, senza precisare se i due leader ci siano effettivamente riusciti.

A quanto si apprende, Hollande e Putin - che hanno discusso per circa un'ora - "hanno avuto scambi approfonditi sulla base delle tre condizioni" poste dalla Francia per avviare una eventuale cooperazione franco-russa sul teatro siriano: limitare i raid aerei unicamente alle postazioni dello Stato Islamico (Isis), assicurare la sicurezza dei civili e avviare una transizione politica chiara che implichi la definitiva uscita del presidente siriano Bashar Al-Assad, appoggiato da Mosca.

Parigi e Mosca sono su due posizioni diametralmente opposte. In particolare, la Francia accusa il Cremlino di bombardare l'opposizione moderata, contribuendo così a rafforzare il regime di Bashar al-Assad.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS