Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo l'agenzia di Stato siriana per le informazioni SANA, i ribelli avrebbero bombardato la provincia di Aleppo con razzi contenenti "sostanze chimiche", uccidendo 25 persone. I comitati di coordinamento locali riferiscono invece che un missile è stato sparato dalle forze governative e non dai ribelli. Non è possibile confermare in maniera indipendente la notizia.

"Il razzo è stato lanciato da Kafr Dael", precisa il ministro dell'informazione, Oman al Zubi. "Si tratta di una grave escalation", aggiunge il ministro affermando che "gli Stati che armano, finanziano e ospitano i terroristi devono essere chiamati in causa per questo crimine". L'agenzia SANA precisa che il bombardamento dei ribelli è avvenuto nei pressi di Khan Assal, a ovest di Aleppo e sede dell'accademia di polizia conquistata dagli insorti circa due settimane fa.

Secondo i comitati di coordinamento locali, invece, un missile sparato dalle forze siriane lealiste ha provocato l'uccisione di oltre dieci persone a ovest di Aleppo, e tra le vittime si sono registrati "casi di soffocamento".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS