Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Carla del Ponte, membro della Commissione d'inchiesta dell'Onu per la Siria, ha ricevuto un invito del regime siriano a visitare Damasco. Lo ha reso noto il presidente della Commissione, Paulo Pinheiro, spiegando che l'invito è "personale" ma che il suo organismo porrà come condizione che la visita sia ufficiale e vi partecipino anche lui e il resto della Commissione.

La Del Ponte ha spiegato che presume di aver ricevuto l'invito perché a maggio aveva dichiarato che vi erano sospetti di un uso delle armi chimiche da parte dei ribelli.

L'ex procuratrice generale del Tribunale penale internazionale per i crimini in ex Jugoslavia ha spiegato di aver incontrato nei giorni scorsi l'ambasciatore siriano presso le agenzie dell'Onu di Ginevra. A lui ha detto che se le forze governative non hanno usato armi chimiche "questo è il momento di invitare la Commissione perché indaghi, avendo la giurisdizione in questo campo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS