"La soluzione in Siria non può essere militare, ma deve essere politica": lo ha detto il presidente iraniano, Hasan Rohani, in una conferenza stampa a New York, sottolineando come "l'uso delle armi chimiche nella regione è estremamente pericoloso". "Spero che le discussioni con le grandi potenze mondiali portino a risultati tangibili in poco tempo", ha aggiunto.

"Sentendo il discorso del presidente Obama all'Onu vedo che l'atteggiamento dell'Occidente nei confronti dell'Iran è cambiato", ha aggiunto Rohani.

Ha poi reso noto che l'Iran presenterà "un primo piano sul nucleare a Ginevra" e ha auspicato "passi concreti". Il 15-16 ottobre si svolgerà nella città sul Lemano il nuovo incontro con i Paesi del '5+1', ovvero i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza Onu più la Germania.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.