Navigation

Siria: saliti a 235.000 civili in fuga in provincia Idlib

La lunga carovana di civili in fuga. KEYSTONE/AP/MMA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 dicembre 2019 - 14:59
(Keystone-ATS)

Sono saliti ad almeno 235.000 i civili in fuga da Maaret al Numan, cittadina nel nord-ovest della Siria controllata da milizie ribelli e qaediste, investita nelle ultime settimane da un'offensiva delle forze governative appoggiate dalla Russia.

Lo fa sapere l'agenzia umanitaria dell'Onu (Ocha) per la Siria un tweet. Secondo l'Ocha, la cittadina, situata in una zona strategica nel sud della provincia di Idlib, è ormai "quasi vuota", mentre gli sfollati, che si dirigono verso nord, "hanno urgente bisogno di sostegno umanitario, particolarmente alloggi, cibo e assistenza sanitaria". Le temperature rigide, aggiunge l'agenzia dell'Onu, "aumentano la vulnerabilità" della popolazione in fuga.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.