Navigation

Siria: Sana, colpita raffineria nella zona di Homs, danni

Una raffineria nella zona di Homs, in Siria, è stata colpita da droni (foto d'archivio) KEYSTONE/EPA/YOUSSEF BADAWI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 dicembre 2019 - 11:51
(Keystone-ATS)

Una raffineria di petrolio e una stazione di produzione di gas naturale e combustibile domestico sono state colpite nella Siria centrale da droni in un attacco che il governo siriano attribuisce a non meglio precisati terroristi.

Secondo l'agenzia governativa Sana, che cita il ministro del petrolio e delle risorse minerarie Ali Ghanem, l'attacco è avvenuto nella notte nella regione di Homs e ha danneggiato alcune strutture della produzione di gas naturale e combustibili per uso domestico.

L'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) conferma l'attacco avvenuto con droni e sottolinea il fatto che quest'azione avrà ripercussioni sulla vita quotidiana dei cittadini in un contesto di penuria di combustibile per il riscaldamento delle abitazioni nel periodo invernale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.