Navigation

Siria: Sana, riapre autostrada M4 nel nord-est

Nelle ultime ore è stata annunciata la riapertura dopo più di sette mesi di una delle più importanti autostrade della Siria nella contesa regione nord-orientale. KEYSTONE/EPA/Yahya Nemah sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 maggio 2020 - 17:18
(Keystone-ATS)

Nelle ultime ore è stata annunciata la riapertura dopo più di sette mesi di una delle più importanti autostrade della Siria nella contesa regione nord-orientale, dove si trovano al contempo forze militari curde, governative, turche, russe e statunitensi.

L'annuncio della agenzia governativa Sana è avvenuto dopo che è stato formalmente riaperto il tratto di autostrada (M4) che collega Ayn Issa con Tel Tamer e corre parallelamente, da ovest verso est, il confine turco-siriano.

Nelle scorse settimane, la Russia aveva condotto negoziati con le forze curde, turche e governative per consentire la riapertura consensuale del tratto di strada, chiuso durante il parziale ridispiegamento militare Usa dalla zona e la conseguente campagna militare turca lungo il confine. Analisti locali affermano che l'accordo mediato dalla Russia è stato approvato di fatto anche dalle forze statunitensi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.