Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Siria: Save the Children, 250mila i bambini in città assediate

Malati, costretti alla fame e spesso arruolati già a 8 anni: questo il destino di molti bambini in Siria. A dirlo è un rapporto di Save the Children, secondo il quale sarebbero circa 250 mila i bambini che vivono nelle città assediate.

Non a caso, viene ricordato, il 46,6% delle vittime in queste zone sarebbero proprio giovanissimi con meno di 14 anni. Nel solo 2015, ricorda il rapporto, il 22% dei bombardamenti aerei è avvenuto su aree assediate, dove si registra un aumento nell'uso della droga da parte dei giovanissimi, nonché degli abusi sessuali su adolescenti e dei matrimoni precoci.

"I bambini stanno morendo per mancanza di cibo, di medicine o per cause assurde come l'ingestione accidentale di veleni mentre scavano alla ricerca di qualcosa da mangiare", spiega Valerio Neri, direttore generale di Save the Children. "I bambini vivono in vere e proprie prigioni a cielo aperto - aggiunge - dove i cecchini sparano a chiunque tenti di scappare. Sono tagliati fuori dal mondo, insieme alle loro famiglie e circondati da gruppi armati che utilizzano l'assedio ai civili come arma di guerra. Questi bambini - sottolinea Neri - stanno pagando il prezzo dell'immobilismo del mondo".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.