Navigation

Siria: stampa,

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2013 - 11:33
(Keystone-ATS)

Due cittadini serbi originari del Sangiaccato, regione a maggioranza musulmana nel sudovest della Serbia, sono rimasti uccisi in scontri armati in Siria dove combattevano a fianco dei ribelli. Ne danno notizia i media a Belgrado, citando il portale 'Haber' del Sangiaccato.

Sul portale è apparso un necrologio per una delle due persone decedute, nel quale si afferma che l'uomo "è morto sulla strada che porta ad Allah, in Siria, il 14 maggio 2013". Entrambe le vittime vengono definite ' mujaheddin'.

In passato i media avevano riferito della morte in Siria di una decina di kosovari albanesi (musulmani), anch'essi schierati a fianco delle forze ribelli al regime del presidente Assad, ma tale notizia non aveva trovato conferma ufficiale.

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.