Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera accoglie favorevolmente l'accordo fra Stati Uniti e Russia sulle armi chimiche siriane, annunciato oggi a Ginevra al termine dei colloqui fra rispettivi ministri degli esteri, John Kerry e Sergei Lavrov. In un comunicato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ricorda che Berna si impegna da lungo tempo per una soluzione politica del conflitto in Siria.

La Confederazione ribadisce inoltre la sua disponibilità a prestare aiuto nel controllo e nella distruzione delle armi chimiche, mettendo fra l'altro a disposizione le competenze in questo campo del laboratorio specializzato di Spiez (BE). La Svizzera sottolinea altresì che è pronta pure a sostenere una nuova conferenza di Ginevra sulla Siria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS