Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il budget 2013 di Berna per l'assistenza urgente alle vittime del conflitto siriano ammonta a 10 milioni di franchi: lo ha annunciato oggi il delegato per l'aiuto umanitario della Confederazione Manuel Bessler. Dall'inizio del conflitto Berna ha già stanziato 20 milioni di franchi per l'assistenza ai siriani, di cui 13 nel solo 2012.

"Questo budget è forse soltanto un piccolo passo avanti considerato lo tsunami umanitario siriano, ma è un piccolo passo nella buona direzione", ha detto Bessler in una conferenza stampa a Berna. La Confederazione utilizzerà il 60% della somma prevista per l'aiuto ai profughi rifugiatisi in Giordania, Turchia e Libano, ha precisato. Il 40% restante servirà a finanziare le operazioni in loco di organizzazioni quali il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR), Il Programma alimentare mondiale (PAM) e l'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (HCR).

Quattro milioni di persone - una su cinque in Siria - dipendono dall'aiuto umanitario per sopravvivere, oltre 700'000 sono rifugiati nei paesi vicini e non si vedono soluzioni politiche all'orizzonte, ha rilevato il delegato federale all'aiuto umanitario, che ha visitato campi profughi nella regione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS