Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I ribelli dell'Esercito siriano libero (Esl) hanno lanciato un ultimatum alle poche compagnie aeree che ancora effettuano voli su Damasco e Aleppo prima di dare l'assalto agli aeroporti civili delle due città. Lo scrive oggi Russia Today, precisando che l'ultimatum di 72 ore inizia oggi.

"Il regime criminale siriano ha iniziato a usare gli aeroporti civili per il decollo e l'atterraggio degli aeri da combattimento", afferma l'Esl citato da Russia Today.

Secondo l'emittente russa, che in Siria è considerata vicina al regime di Bashar al Assad, "i ribelli sono convinti che il regime sia stato costretto a usare gli scali civili dopo gli attacchi agli aeroporti militari di Abu Dhuhur, nella provincia di Idlib, e quello di Rasmi al-Aboud nei pressi di Aleppo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS