Navigation

Siria: Turchia, nessuna ripercussione su acquisto razzi russi

Il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu vuole mantenere buone relazioni con la Russia. KEYSTONE/EPA/PAVEL GOLOVKIN / POOL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2020 - 16:17
(Keystone-ATS)

La situazione in Siria non avrà ripercussioni sulle forniture alla Turchia dei sistemi di difesa missilistici russi S-400: lo ha detto il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu rispondendo a una domanda dell'agenzia di stampa non governativa russa Interfax.

"Si tratta di due questioni separate", ha affermato il ministro. "Non possiamo cambiare la nostra posizione di principio o il nostro corso politico per un disaccordo con questo o quel Paese".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.