Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esercito turco ha dispiegato cannoni e missili anti-aerei vicino al confine con la Siria, dove si affrontano i ribelli e le forze filo-governative di Damasco, secondo alcuni media turchi. Si tratta di un'azione preventiva presa dall'esercito di Ankara per fare fronte ai violenti scontri che si succedono da mesi in Siria e mirati al controllo del valico di frontiera di Tall-al-Abyad, stando a quanto rivela la catena Ntv news.

Giovedì scorso nel corso di un bombardamento da parte delle forze filo-regime sulla città siriana di Sanliurfa, nei pressi del confine, due cittadini turchi sono rimasti feriti. I due civili sono stati colpiti dallo scoppio di alcune granate esplose sul lato siriano. Il giorno prima i ribelli avevano preso il controllo del posto di frontiera dove passa la strada nazionale che collega la città siriana di Raqqa a quella turca di Sanliurfa, mentre martedì scorso altri tre civili erano rimasti feriti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS