Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Turchia del presidente Recep Tayyip Erdogan è soddisfatta per la caduta della città siriana di Idlib nelle mani di una coalizione di gruppi armati jihadisti guidata dal Fronte al Nusra di Al Qaida. Lo riferisce la stampa di Ankara.

"La Turchia si rallegra della conquista di Idlib da parte dell'opposizione" hanno detto fonti governative non identificate al quotidiano Hurriyet. Secondo le fonti fra i gruppi alleati a Al Qaida nella conquista di Idlib ci sarebbero anche forze dell'Esercito Siriano Libero (Els) che Ankara ufficialmente appoggia.

Il presidente turco Erdogan è stato più volte accusato di aiutare in Siria anche i gruppi armati jihadisti sunniti come Al Nusra e Isis con l'obiettivo di fare cadere il presidente Bashar al Assad per sostituirlo con un governo dei Fratelli musulmani.

Idlib è la seconda capitale provinciale siriana a cadere nelle mani dei gruppi jihadisti responsabili di numerose atrocità dopo Raqqa, conquistata l'anno scorso dall'Isis. Al Nusra ha annunciato sul proprio account twitter, riferisce Hurriyet, che "grazie a Dio la città di Idlib è stata liberata".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS