Navigation

Siria: tv, due esplosioni a Damasco, almeno 27 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2012 - 12:08
(Keystone-ATS)

Sono almeno 27 le persone rimaste uccise e 97 ferite nelle due esplosioni avvenute questa mattina a Damasco. Lo riferisce la tv di stato citando il ministro della Sanità. Molti feriti sono stati trasportati all'ospedale della Mezzaluna rossa siriana nei pressi della sede del servizio di sicurezza dell'Aeronautica, colpito da una delle due deflagrazioni. Lo riferiscono fonti mediche all'ANSA. Alcuni feriti sono in condizioni critiche.

L'altra esplosione ha colpito la sede della Sicurezza criminale, dipendente dal ministero degli interni e che si occupa tradizionalmente dei criminali comuni.

Secondo quanto riferisce l'agenzia ufficiale Sana, due autobombe parcheggiate nei pressi dei due edifici sono esplose attorno alle 7:30 locali (le 6:30 in Svizzera) nei due quartieri centrali di Baramke e via Baghdad. Poco dopo, l'agenzia Sana e la tv di Stato hanno mostrato immagini di corpi bruciati e di danni materiali inflitti a veicoli ed edifici circostanti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?