Navigation

Siria: Tv, Kuwait richiama suo ambasciatore a Damasco

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 agosto 2011 - 14:45
(Keystone-ATS)

Il Kuwait ha richiamato "per consultazioni" il proprio ambasciatore in Siria, a poche ore dalla stessa decisione presa dall'Arabia Saudita. Lo riferisce la tv panaraba al Arabiya, che cita il proprio corrispondente a Città del Kuwait.

Kuwait e Arabia Saudita avevano firmato sabato scorso assieme a Oman, Qatar, Bahrein ed Emirati Arabi Uniti (tutti membri del Consiglio di cooperazione del Golfo, Ccg) un documento in cui chiedevano la cessazione della repressione militar-poliziesca decisa da Damasco delle proteste popolari anti-regime in corso da quasi cinque mesi in Siria.

Riad ha richiamato il suo ambasciatore ieri notte, mentre una fonte del ministero degli esteri del Kuwait ha annunciato poco fa che i responsabili delle diplomazie del Ccg si riuniranno "a breve" per discutere come affrontare la questione siriana. Centinaia di manifestanti a Città del Kuwait avevano nei giorni scorsi chiesto a gran voce l'espulsione dell'ambasciatore siriano dal piccolo regno petrolifero del Golfo, che fino al marzo scorso era uno dei principali investitori arabi in Siria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?