Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo degli Stati Uniti "considera con alta fiducia" che "il governo siriano" ha attaccato con armi chimiche nella periferia di Damasco il 21 agosto 2013. È quanto si legge nel documento diffuso dalla Casa Bianca mentre il segretario di Stato Usa John Kerry parlava alla stampa sulla situazione in Siria.

In un documento di quattro pagine fornito dalla Casa Bianca, l'amministrazione Usa precisa che questo grado di fiducia non rappresenta "una certezza totale" ma che si continuano "a raccogliere informazioni per chiudere i gap".

Secondo l'amministrazione Obama, lo scenario secondo cui l'attacco del 21 agosto sarebbe stato perpetrato da ribelli è "altamente improbabile".

Proprio John Kerry intanto ha dichiarato che "dopo dieci anni di guerra l'America è stanca della guerra. Anch'io. Ma abbiamo le nostre responsabilità nei confronti del mondo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS